Novità: a soli 9,90 € anziché 14,90 €

bioclin det

È un detergente capelli e corpo biodegradabile, specificatamente studiato per la cute sensibile ed i capelli normali di tutta la famiglia. È formulato secondo la logica dell’eco-sostenibilità che predilige il recupero e la riqualificazione di materiali di scarto, nell’ottica di ridurre al minimo l’impatto sull’ambiente e lo spreco di risorse.
Infatti il prodotto è formulato con Phylcare Aquae Red Orange Bio 99%, un’acqua BIO ed ecosostenibile che deriva da arance rosse biologiche recuperate dalla lavorazione industriale per la produzione di succhi di frutta. Quest’acqua è ottenuta direttamente dal frutto mediante un processo di estrazione fisica che avviene nel completo rispetto degli oligoelementi e degli attivi fitochimici funzionali delle arance.
La sua piacevole profumazione e la presenza di olio essenziale di arancia gli conferiscono i benefici dell’aromaterapia, donando momenti di relax al corpo e alla mente.

Studiato secondo la logica dell’eco-sostenibilità attraverso:

  • la combinazione di materiali tecnicamente più performanti riciclati e riciclabili, secondo un sistema di recupero e riqualificazione degli scarti;
  • la scelta di etichette di confezionamento biodegradabili, a tutela dell’ambiente;
  • un flacone dal design che ottimizzi gli spazi durante l’attività di imballaggio, stoccaggio e trasporto, nell’ottica di ridurre al minimo l’impatto sull’ambiente e lo spreco di risorse.

Senza parabeni, coloranti, SLS e SLES. Sistema detergente delicato
Clinicamente e dermatologicamente testato
Testato per Nickel, Cobalto, Cromo, Palladio e Mercurio

 

Con Bioclin Bio-essential Orange Hair & Shower Gel, Bioclin concretizza il proprio impegno verso la salvaguardia delle risorse ambientali a favore delle generazioni future sostenendo i Presìdi Slow Food in Italia, e in particolare il Presidio degli agrumi del Gargano. Nell’Ottocento arance, limoni e melangoli di questo angolo di Puglia viaggiavano per i mari nelle stive delle navi dirette negli Stati Uniti e in Inghilterra. La crisi agricola della seconda metà del Novecento ha messo a rischio anche i giardini del Gargano, che ancora oggi definiscono l’identità di alcuni comuni contribuendo a disegnare un paesaggio agrario unico.  Grazie al sostegno di Slow Food, è nato il Consorzio per la valorizzazione e la tutela degli agrumi del Gargano, che ora sono venduti in tutta Italia anche come marmellate, canditi e limoncelli.
Slow Food è un movimento globale che coinvolge un milione di persone in 150 paesi e che lavora affinché tutti possano avere accesso a un cibo buono, pulito e giusto: buono perché sano oltre che piacevole dal punto di vista organolettico; pulito perché attento all’ambiente e al benessere animale; giusto perché rispettoso del lavoro di chi lo produce, lo trasforma e lo distribuisce.
Attraverso la Fondazione Slow Food per la biodiversità Onlus, l’associazione internazionale si impegna a tutelare la biodiversità di varietà coltivate e selvatiche, nonché i metodi di coltivazione e produzione.
I prodotti che Slow Food contribuisce a salvare dall’estinzione, attraverso il progetto dei Presìdi Slow Food, sono oltre 300 in Italia e quasi 600 in altri 68 Paesi del mondo. In tutto coinvolgono oltre 13 mila produttori.